Benvenuto su casadivittorio
Collegamenti


Risorgimento al Cinema, a Lecce si proietta ‘Senso’ di Luchino Visconti
Langiu: “Confrontiamoci sulle debolezze dei protagonisti del processo unitario”

Il viaggio filmico nella memoria del Risorgimento, organizzato dall’Associazione Casa Di Vittorio all’interno del progetto culturale Festa della Memoria, arriva a Lecce, il prossimo 9 novembre, dove sarà proiettato ‘Senso’, capolavoro di Luchino Visconti.
L’evento sarà ospitato dal Cinema DB d’Essay (via dei Salesiani, 4) a partire dalle 18.30. A guidare la visione ed a provocare il dibattito saranno gli interventi di Salvatore Arnesano, segretario generale della Cgil Lecce, e del professor Salvatore Coppola, storico delle classi popolari salentine.

Il film intreccia la vicenda risorgimentale, inverata nella battaglia di Custoza, con quelle personali ed amorose dei tre protagonisti: il marchese patriota Ussoni (Massimo Girotti), il tenente austriaco Franz Mahler (Farley Granger) e la contessa Livia Serpieri (Alida Valli). La narrazione di Visconti prende il via dalla manifestazione irredentista organizzata al teatro La Fenice di Venezia, in occasione della rappresentazione dell’opera verdiana ‘Trovatore’, e mette a nudo, tra gli altri temi, le conflittualità esistenti in seno alla nuova rete di relazioni politiche che si va costruendo per promuovere e favorire il progetto dell’unità d’Italia.

"Con ‘Senso’ e, ancor più, ‘Il Gattopardo’ Visconti sceglie di narrare la debolezza e, per alcuni versi, la viltà mostrata dagli italiani nel processo unitario - spiega Alessandro Langiu, coordinatore del progetto culturale Festa della Memoria – Dalla sua narrazione scompare il trionfalismo retorico ed emerge la debolezza politica e sociale del futuro stato italiano, in cui gli ‘stranieri’ continueranno a svolgere un ruolo di primo piano nella futura organizzazione dell’amministrazione pubblica e del sistema economico".

Il progetto Festa della Memoria e' realizzato dall'Associazione Casa Di Vittorio con il contributo finanziario della Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo ed il sostegno di: CGIL Puglia, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Istituto Storico per la Resistenza, Apulia Film Commission, Circuito D'autore e Centro Sociale Evangelico.

Cerignola, 7 novembre 2011

<< torna alle news in prima pagina